Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



Pinerolo Indialogo

Dicembre 2012


Dialogo tra generazioni


Home Page :: Indietro
 Serate di Laurea 

 

 

Serate di laurea

 

con Annalisa Listino e Miriam Sanmartino

Parole scritte e parole orali

 

di Marianna Bertolino

 

Pinerolo Indialogo - Anno 3 - N.12 - Dicembre 2012

  Serate di laurea di Novembre all’insegna della parola, scritta e orale: le tesi presentate riguardano le lettere moderne e la logopedia.

Ha aperto la serata Annalisa Listino, laurea triennale presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino, con una tesi dal titolo "Natanaele Sellum: ipotesi intorno all’ultimo Fogazzaro".

    Annalisa Listino                        Miriam Sanmartino

La studiosa ci ha trasportato nelle atmosfere di inizio Novecento grazie alla sua lettura di un manoscritto inedito dello scrittore vicentino Fogazzaro, composto gli ultimi mesi prima della sua morte, sopraggiunta nel marzo del 1911. Il testo, inedito, è stato ritrovato presso la Biblioteca Bertoliana della città natale dello scrittore. Gli ambienti sono quelli romani dei salotti bene…peccato arrestarsi al II capitolo, ma più avanti non si può andare, il manoscritto si compone infatti di soli due capitoli iniziali.La ricostruzione letteraria e filologica ha permesso ad Annalisa di avanzare un’interessante ipotesi relativa ad un ritorno da parte dello scrittore ai temi, ambienti e personaggi dei suoi primi romanzi (Malombra e Daniele Cortis). Un volgersi alle proprie origini nel momento in cui tirare le somme di una vita sul finire e,forse, di rinnegare la spinta modernista che tanto aveva animato altri romanzi, come Piccolo Mondo Moderno e Il Santo.

Dopo il momento musicale di Chiara Merlo, che, trasportata dall’atmosfera, ha suonato al pianoforte un Notturno di Chopin in Do minore, è stata la volta di Miriam Sanmartino.

La neologopedista, laureata il 5 novembre scorso, ha presentato i risultati del progetto che ha seguito per il conseguimento della laurea nelle professioni sanitarie, confluito nella sua tesi di laurea dal titolo "Prevenzione e primo intervento sulle difficoltà di apprendimento in ambito didattico-educativo", conseguita presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’ateneo torinese.

L’alta incidenza del fenomeno, che può comportare un ritardo nella lettura, nella scrittura e nel calcolo, vede una saturazione nei servizi assistenziali, siano essi pubblici o privati. Ne consegue l’inevitabile attesa controproducente nella presa in carico dei soggetti, con evidenti ripercussioni negli anni futuri, quali l’insuccesso scolastico e l’abbandono.

Alla difficoltà di apprendimento concorrono fattori biologici ed ambientali e particolare attenzione meritano gli svantaggi socio-culturali dei soggetti.Per questo il progetto, che ha coinvolto scuole dell’infanzia e scuole primarie del IV circolo di Moncalieri, ha posto attenzione alla necessità di screening precoci, sviluppando inoltre due nuovi protocolli di valutazione, a seguito delle prove di somministrazione, e la creazione di un opuscolo distribuito presso le scuole e i centri pediatrici di supporto ai genitori nell’interazione verbale con i propri figli.

Miriam ha sottolineato l’arretratezza del sistema scolastico italiano, che non prevede la figura del logopedista nelle scuole, e di quello sanitario, che non si basa ancora su attività di prevenzione.

La chiusura delle presentazioni è stata deliziata nuovamente dalla musicista Chiara Merlo. Ha concluso invece la serata il dibattito, particolarmente sentito tra il pubblico numeroso.

Serate di laurea riprende l’anno nuovo, appuntamento per l’ultimo venerdì del mese di gennaio.