Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



 

Pinerolo Indialogo

Febbraio 2012

Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 


 Sport 


Hockey
Il fenomeno Hockey nel Pinerolese

di Andrea Obiso

Pinerolo Indialogo - Anno 3 - N.2 - Febbraio 2012

 

 Durante questi mesi ci è piaciuto affrontare la varietà di sport presenti sul nostro territorio. Spesso ci siamo imbattuti in realtà piccole, a volte addirittura composte da un solo atleta, e questo ci ha fatto capire quanto articolato sia il fenomeno sportivo nel Pinerolese.

Una situazione costante però è stata quella di vedere come le varie discipline debbano sempre fare i conti con la forte passione calcistica della nostra cultura; questa volta, fortunatamente, non ci sentiamo di poter dire lo stesso.

Nonostante sia praticabile solo in un determinato periodo dell’anno e la sua praticabilità sia più che difficoltosa all’infuori delle strutture predisposte, l’Hockey è uno tra gli sport più amati nel Pinerolese.

Questo non è assolutamente un caso se si pensa che tra le squadre italiane di Hockey particolare importanza merita la H. D.Valpellice A.S.D.

La storica e amata squadra affonda le proprie radici nella prima metà del Novecento. Nata tra Luserna San Giovanni e Torre Pellice è infatti la prima formazione di Hockey del Piemonte.

Correva l’anno 1934 quando, come vuole la leggenda, i fratelli Giorgio e Giuseppe Cotta Morandini portarono per la prima volta mazze e dischetto sul lago Blancio, posto tra Luserna S.G e Torre Pellice; di fatto proprio in quell’anno la società venne alla luce, con il nome di "Hockey Club ValPellice".

Il lago è stato il campo di casa della Valpe per tutta la prima parte della sua vita.

Dal Blancio partì l’avventura che vide la prima partita con il Guf Torino e, sopravvissuta alla Seconda Guerra Mondiale, la "Valpe" continuò la sua appassionante storia che tutt’ora la vede combattiva e protagonista nel campionato nazionale.

Attualmente la "Hockey Club Valpellice Bulldogs" infatti milita nella massima competizione dell’Hockey italiano, la serie A1.

Meno quotata della storica "Valpe" è l’"Hockey Club Pinerolo", squadra della città che disputa il campionato serie D.

Pinerolo vanta inoltre una squadra amatoriale, i "Pinerolo Spartans", formazione che ruota nell’orbita dell’"Hockey Club Pinerolo".

All’interno della compagine sportiva nostrana l’Hockey ha la meravigliosa caratteristica, difficile da trovare nel resto d’Italia se non negli sport nazionali, di accomunare un sentimento forte come la passione per una squadra a tutte le generazioni; alle partite casalinghe della "Valpe" infatti è possibile trovare tifosi di tutte le età, la quantità di tifosi presenti al palazzetto mette a disagio anche le squadre calcistiche più quotate del nostro territorio.

Per assistere a questo spettacolo occorre salire fino a Torre Pellice, dove il Palazzetto Olimpico "Cotta-Morandini", già struttura olimpica di Torino 2006, è a disposizione per gli allenamenti e apre i cancelli ai tifosi della "Valpe".

Il Cotta-Morandini ha sostituito il Filatoio, storico impianto dell’Hockey Club Valpellice, danneggiato in maniera irreparabile durante l’alluvione del Pellice il 15 ottobre 2000.

L’Hockey Club Pinerolo, invece, disputa i suoi incontri al Palazzetto del Ghiaccio della città, anch’esso struttura olimpica.

Per conoscere meglio le due realtà consigliamo di consultare i ben costruiti siti internet delle due società: "www.hcvalpellice.com" per quanto riguarda la "Valpe" e "www.hcpinerolo.it" per l’"H.C. Pinerolo".

Gli sport invernali sono ovviamente una felice prerogativa della nostra zona già prima dello svolgimento delle Olimpiadi Invernali 2006, manifestazione che ha contribuito a rendere Pinerolo e la Val Pellice uno dei punti di interesse in Italia per gli appassionati di Curling e Hockey.