Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 


 

Pinerolo Indialogo  Settembre 2012

Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 

 Officine del suono 


Musica emergente

I Before Lemon


di Demis Pascal

Pinerolo Indialogo - Anno 3 - N.9 - Settembre 2012

 

   Le manifestazioni che promuovono gruppi emergenti sono sempre un fertile terreno per il nascere di realtà musicali che spesso escono dagli schemi e propongono originalità allo stato puro.

Così è stato anche per "We like indie 2012", manifestazione organizzata dal circolo Arci "Stranamore" alla quale ho partecipato con la mia band.

Tra un sound check e la cena vengo così a conoscenza dell’interessante proposta musicale dei Before Lemon ed inizia la nostra chiacchierata pre-show.

Ragazzi, innanzitutto complimenti per il nome originale, ma...che significa?
Il nome Before Lemon cerca di esprimere ironicamente il ruolo di reciproca dipendenza che la musica ha con le relazioni sentimentali. Nessuna delle due può esistere senza l’altra.

Spiegazione originale quanto criptica. Ora raccontatemi un po’ di voi.
I Before Lemon nascono ufficialmente nei primi giorni del 2010, quando Lara Olivetti (voce e chitarra) con l’arrivo del nuovo anno decide di ricontattare Emanuela - Judy- Calindro (voce e tastiera), Federico Griso (batteria) e Marco Mussa (basso) e propone loro di suonare nuovamente insieme.

Così i Before Lemon abbandonano le cover e i ritmi ska con i quali avevano avuto modo di conoscersi e che li avevano accompagnati per 8 anni di concerti e iniziano un percorso sicuramente più rischioso e complesso: testi e musica inediti, nati dalla chitarra, dalla testa e dallo stomaco di Lara, costruiti e vestiti attentamente con il gruppo nella loro sala prove ricavata in un’officina - uno spazio bianco libero ritagliato nella sovrabbondanza e nel crepuscolo.

Dopo un esordio presso il circolo Pueblo di Torino nel Maggio 2010, i Before Lemon partecipano e vincono in qualità di miglior band emergente in concorso CorbigliAtomica, giugno 2010 (Villarbasse, To) e nell’estate un altro concerto li vede protagonisti presso il Cortile del Museo Diffuso della Resistenza (Torino). Con l’arrivo dell’autunno i Before Lemon scelgono di lavorare profondamente sui pezzi, per sviscerare a fondo tutte le sfumature che i brani contenevano; i brani crescono e maturano di significati, per parlare agli amici di sempre e a quelli nuovi incontrati durante il percorso.E come dei veri limoni, si presentano nuovamente con l’arrivo della primavera, come germogli, convinti che suonare non sia questione di quantità bensì di qualità.

La vostra musica ha strutture e ritmiche molto interessanti, cosa vi ispira?
Non esiste un unico genere, così come non esiste un unico tema. La volontà è quella di districare le matasse di una realtà fatta di emozioni, storie e contraddizioni con semplicità e poetica ironia. Il risultato sono canzoni divertenti, testi malinconici, melodie indipendenti e suoni improbabili in salsa pop. Ogni componente ha gusti musicali diversissimi da quelli degli altri: la sfida è quella di riuscire a conciliare nelle canzoni il rock e il jazz, l’indie pop e la tradizione cantautorale italiana e straniera.

Cosa c’è nel vostro futuro?
Nel futuro speriamo di poter registrare una demo al più presto, migliorarci tecnicamente e musicalmente, scrivere nuove canzoni e divertirci come facciamo ora.

Termina qui la nostra chiacchiereata in salsa di limoni. Orecchie tese, quindi, verso la musica dei Before Lemon che potrete ascoltare on line in vista dei prossimi live. Chissà forse in primavera come i limoni.