Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 




Home Page :: Indietro

 Eventi 

Pinerolo

Winter Vocal Festival

Performance dei gruppi vocali del canto a cappella


di Eleonora Gasca

Pinerolo Indialogo - Anno 1 - N.2 - novembre 2010

La musica a cappella vuole crearsi uno spazio da protagonista anche a Pinerolo con il primo festival di musicale denominato Winter Vocal Festival.

La rassegna è fatta di eventi ed ospiti legati al mondo della musica a cappella, che faranno della città di Pinerolo per tre giorni il punto di riferimento della comunità della musica vocale.

Winter Vocal Festival nella sua prima edizione si terrà dal 19 al 21 novembre 2010 in alcuni locali pubblici del centro cittadino e soprattutto presso il Teatro Sociale.
      
Il gruppo che organizza è la corale degli "Amici di Giò", con il patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia di Torino, del Comune di Pinerolo e della Comunità Montana della Valli Chisone e Germanasca.

All’iniziativa partecipano i grandi nomi della musica a cappella italiana ed internazionale con Andrea Figallo, leader dei Flying Pickets, i Cluster, rinomato gruppo finalista della seconda edizione di X-Factor.

Nel presentare l’iniziativa gli Amici di Giò scrivono che «La voce ed il canto sono stati sin dai tempi più antichi elementi fondamentali della cultura e della comunicazione umana, arricchendo ed animando i diversi momenti della vita sociale. Ne sono un esempio i cori di carattere liturgico durante le funzioni, i cori spontanei durante le feste paesane , i cori lirici, i cori gregoriani, i cori gospel della tradizione afro-americana, sino ad arrivare ai gruppi vocali ed alle esibizioni corali dei nostri giorni (dal pop al jazz)»

Nel nostro territorio attualmente svariati gruppi che eseguono musica con l’utilizzo delle sole voci, dove la polifonia funge da strumentazione e da accompagnamento musicale.

«Il Festival – affermano anora gli organizzatori - ha come obbiettivo la valorizzazione e la promozione di quest’espressione musicale e culturale, attualmente poco conosciuta».