Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 




Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 Nuvole sopra i venti 

Disabilità e informazione

La qualità nella diversità fa bene

di Fiammetta Bertotto

Pinerolo Indialogo - Anno 1 - N.2 - Novembre 2010

  Bisogna essere particolarmente delicati quando si parla di disabilità, poiché essa coinvolge insieme drammi individuali, famigliari, sociali. Esula dall’essere giovane o meno giovane: può accompagnare per tutta una vita, oppure essere improvvisa come fulmine a ciel sereno. In un caso e nell’altro, tuttavia, si rendono necessari atteggiamenti nuovi e radicali nei confronti di ciò che ci circonda e sorgono particolari bisogni nelle sfere più private. Come se non bastasse, le persone disabili soffrono ancora oggi, nonostante tutti i progressi fatti sia in ambito scientifico che, direi, umano, di una discriminazione generalizzata che va invece sconfitta proprio attraverso mezzi istituzionali e culturali più forti e meglio indirizzati.

Non voglio dilungarmi in forzate polemiche né tanto meno in facili sentimentalismi, anche perché è questo un discorso che apre a mille sfaccettature. Preferisco, invece ricordare con brevità gli strumenti con cui il comune di Pinerolo e il Consorzio Intercomunale dei Servizi Sociali offrono specifici servizi a questo proposito (tutti i dettagli si possono trovare sul sito www.comune.pinerolo.to.it).

Si cerca di garantire assistenza scolastica, ricreativa, medica, nonché aiuto competente volto all’integrazione sociale, attraverso la ricerca di sedi lavorative, l’inserimento nei Centri Socio Terapeutici e i soggiorni estivi. Inoltre, rivolgendosi alla Provincia di Torino e all’Agenzia delle Entrate, i cittadini disabili possono rispettivamente viaggiare con accompagnatore gratuito sulla gran parte dei trasporti pubblici ed avvalersi di varie agevolazioni fiscali.

È infine attivo il progetto Solidarietà in movimento che, in collaborazione con le associazioni di volontariato Auser, Avass e Anteas, promette il trasporto sul territorio di soggetti con disabilità motoria temporanea o permanente, anagraficamente residenti nel Comune di Pinerolo.

Concludendo, ci tengo a ricordare che giovedì 18 novembre e venerdì 19 novembre a San Secondo di Pinerolo, presso l’Hotel Residence Villa Glicini, l’associazione La Bottega del Possibile ha organizzato il seminario "La qualità nella diversità! Fa bene a tutti...", nello sforzo di sostenere il dibattito culturale sul tema della disabilità. L’obbiettivo è fare il punto della situazione, partendo dalle realtà legislative, passando per riflessioni teoriche coadiuvate da alcuni responsabili dell’Area Disabilità di regioni diverse, ed arrivando infine alla condivisione di esperienze significative che permettano un costruttivo confronto tra partecipanti e relatori.

La lunga trafila d’informazioni didascaliche, ma ispirata dall’attenzione che questo mese si è voluta dedicare al tema dei parcheggi per disabili, ho ritenuto utile usare questo spazio come parentesi, povera d’elucubrazioni e piuttosto ricca di concretezza, per donare, nel mio piccolo, ulteriore dignità ad un problema che molte persone vivono e che è tutti i giorni, più o meno direttamente, davanti ai nostri occhi.