Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 




Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 Sport - Calcio giovanile 

Il Roletto Val Noce F.C.

Una piccola società che vuole crescere

di Andrea Obiso

Pinerolo Indialogo - Anno 1 - N.2 - Novembreottobre 2010

Il Roletto Val Noce F.C. è la squadra calcistica di Roletto, paese confinante con Pinerolo.

L’attuale Presidente della società è Sergio Righero; il campo di allenamento della squadra è all’ingresso del paese arrivando dal Bivio di Roletto ed è proprio lì che siamo andati per incontrare alcuni dirigenti della società.

Arrivando al campo scopriamo che all’interno della struttura si trova la sede della società. Dopo le dovute presentazioni riusciamo a parlare con Carlo Ribetto, dirigente della sezione giovanissimi e consigliere della società, e con Enzo Gattino responsabile del settore giovanile.

In passato ricordo che la società si chiamava A.C. Pro Roletto, quanti anni fa ha cambiato nome?
E.G.:
Durante il giugno 2002 vi è stata una fusione tra il "Roletto" ed il "Val Noce"; da allora il club si chiama "Roletto Valnoce".

In quali categorie è rappresentata la società?
E.G.:
Purtroppo non riusciamo a coprire tutte le fasce d’età, quest’anno ad esempio non siamo riusciti a formare una squadra di ragazzini nati negli anni 2001 e 2002.

Ciononostante riusciamo a mantenere la scuola calcio, con bambini dai 5 ai 7 anni (2003-2005) ed con ragazzi di dieci anni (2000). Anche le annate 1997 e 1998 sono rappresentate. Inoltre siamo presenti nel campionato juniores e la nostra prima squadra attualmente milita nella prima categoria.

Per quanto riguarda i risultati delle squadre?
E.G.:
I ragazzi juniores purtroppo non vanno molto bene ed anche la prima squadra non sta avendo i risultati sperati.

C.R.: I ragazzi dell’annata 1997 invece stanno andando molto bene e speriamo quest’anno di raggiungere il primo o il secondo posto.

All’interno delle squadre militano unicamente ragazzi di comuni limitrofi (Frossasco e Cantalupa) o vi sono anche giocatori provenienti da paesi più distanti?
C.R.
: Nel Roletto Valnoce giocano ragazzi provenienti sia da comuni vicini che relativamente lontani.

Durante lo svolgimento dell’intervista Enzo Gattino ci espone alcuni dei motivi per cui è difficile, per squadre piccole come il Roletto Valnoce, riuscire a rappresentare tutte le categorie di età.

Afferma: "Le iscrizioni ai campionati devono essere fatte in settembre, quest’anno abbiamo cercato di mettere insieme abbastanza ragazzi per disputare il campionato riservato ai ragazzi nati nel 1999 ma non abbiamo raggiunto il numero minimo.
Con l’inizio delle scuole però sono arrivati diversi compagni di classe dei nostri iscritti al punto che in questo momento saremmo in grado di disputare una stagione con un ampio organico. Abbiamo tentato di far presente alla Federazione la mancanza di elasticità riguardo alle date di iscrizione ma non abbiamo avuto nessun riscontro positivo.»

«Inoltre mentre noi non riusciamo ad avere una squadra per ciascuna categoria ci sono società, ad esempio il Pinerolo, che avendo più fascino si ritrovano con un surplus di iscrizioni e possono iscrivere due squadre nello stesso campionato.
Il problema vero, però, è che le iscrizioni non vengono fatte separando i ragazzi di una stessa società in due squadre, questo significa che i giocatori più forti vengono utilizzati da entrambe le squadre, in relazione agli avversari che si devono affrontare di giornata in giornata.
Questo tipo di dinamiche rendono i campionati giovanili meno dilettantistici e soprattutto meno divertenti per i ragazzi che vi giocano.
Noi abbiamo tentato di portare all’attenzione della Federazione anche questo problema ma non siamo riusciti ad ottenere nessun risultato.»

Gli ostacoli delle piccole squadre di paese, quindi, non sono solo le giovanili delle grandi squadre come Juventus e Torino, ma anche società locali più grosse che concentrano un gran numero di ragazzi.Noi speriamo che squadre come il Roletto Valnoce riescano a coprire il maggior numero di categorie possibili per avere sempre campionati eterogenei e competitivi.
                                                                                                         Andrea Obiso