Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



Pinerolo Indialogo

Dicembre 2011


Home Page :: Indietro

 Eventi 

Ritorna la rassegna di musica indipendente pinerolese

We like indie

di Francesca Costarelli

Pinerolo Indialogo - Anno 2 - N.12 - Dicembre 2011

   Ritorna We like indie, la prima rassegna di musica indipendente pinerolese riservata a gruppi emergenti.

Da sempre il pinerolese ospita e nasconde tesori musicali di ogni tipo, da qualche anno alcune iniziative si propongono di scoprirli. We like indie - ci piace la musica indipendente nasce proprio con l’obiettivo di dare la possibilità ai giovani muscicisti di talento di diventare protagonisti.

L’idea è nata dalla collaborazione tra le associazioni Stranamore di Pinerolo e Socialmente di Airasca a cui si aggiunge il supporto dell’Arci di Pinerolo e, ultimi in ordine di tempo, di Officine Corsare di Torino. Un bel team già in partenza che punta, attraverso l’iniziativa, a far riscoprire il territorio ai giovani e, soprattutto, i giovani talenti al territorio.

Entriamo nello specifico della rassegna: il progetto è aperto a tutti i gruppi musicali a carattere non professionistico, indipendenti ed emergenti; ai musicisti, singoli o gruppi, tra i 16 e i 35 anni , senza alcuna limitazione riguardo al genere musicale, si richiede "solo" alta qualità!

Per partecipare è necessario iscriversi entro e non oltre il 12 dicembre p.v.; tutte le informazioni si possono facilmente trovare sul sito www.welikeindie.com.

Per tutti gli appassionati ci sarà la possibilità di ascoltare i migliori gruppi selezionati ad esibirsi dal vivo allo Stranamore di Pinerolo e in altri locali che aderiranno.

Le date della rassegna verranno comunicate attraverso il sito welikeindie.com. C’è inoltre una pagina facebook dove tutti gli interessati potranno essere continuamente aggiornati sull’evoluzione del concorso.

Non resta che fare a tutti gli artisti "in bocca al lupo" e augurare a noi appassionati di ritrovarci all’appuntamento imperdibile con la migliore musica emergente. Stay tuned!

 

                        
 Gli scout di Abbadia in container

Gli Scout del gruppo Abbadia I ce l’hanno fatta! Dopo tante peripezie hanno finalmente una nuova sede. La storia va avanti da un po’ di tempo e tanto se n’è discusso e scritto.

Lo storico gruppo di Don Granero, che quest’anno compie 35 anni, veniva ospitato in alcuni locali della parrocchia che ad un certo punto hanno mostrato visibili cedimenti strutturali. Per rimettere a posto la struttura, soprattutto per metterla in sicurezza, era stato presentato un progetto che però per mancanza di fondi è stato abbandonato.

Il gruppo ha così inziato un lungo calvario fatto di soluzioni temporanee, richieste di nuovi spazi purtroppo respinte, ricerca di possibili finanziamenti e donazioni.

Alla fine si è optato per una soluzione molto originale: 6 container. Sembra un paradosso e invece è la via più economica che ha permesso agli scout di restare vicini alla loro parrocchia, nonostante l’immagine del container riporti alla mente scene di precarietà e disagio.

Ora però si apre il problema di come pagarli. Si è già mobilitato un gruppo di genitori e gli stessi ragazzi hanno preso molto seriamente questa sfida. L’autofinanziamento è già iniziato e continua attraverso momenti gastronomici e di ritrovo. Si avvicina il Natale e non c’è momento migliore per dare una mano, soprattutto quando il progetto esiste già, i frutti si vedono e l’obiettivo è pratico e raggiungibile. La pagina facebook Gruppo Scout Abbadia 1 vi terrà costantemente aggiornati sulle iniziative di autofinanziamento e sugli sviluppi futuri, che ci auguriamo essere positivi.