Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 




Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 Editoriale 

I giovani hanno sempre lottato

di Antonio Denanni

Pinerolo Indialogo - Anno 2 - N.2 - Gennaio 2011

     Ogni volta che gli studenti entrano in agitazione e manifestano, scattano subito i paragoni col ‘68, il ‘77, la Pantera degli anni ‘80, l’Onda... e così via. E l’adulto benpensante ha gioco facile a dimostrare che ogni tanto - ogni dieci anni - bisogna lasciare sfogare i giovani, e che anche stavolta è tutto strumentale, non c’entra nulla la riforma Gelmini, si protesta per protestare, e per molti occupare le facoltà e i licei è un diversivo per saltare qualche interrogazione e per prendersela col governo di turno.
   Ma se andiamo indietro nel tempo vediamo che l’effervescenza giovanile c’è sempre stata. I giovani hanno sempre lottato per crearsi uno spazio vitale e per farsi ascoltare. Scriveva già Cornelio Tacito negli "Annali" nel primo secolo a.C.: «I gruppi elitari della società sono agnostici o scettici, i leaders politici sono ipocriti. I giovani sono in conflitto aperto con le autorità del passato. Essi vogliono sperimentare le religioni e le tecniche di meditazione orientali. La maggior parte dell’umanità è influenzata dalla decadenza».
   Sembra una descrizione della realtà di oggi, dove si parla di società "senza desideri collettivi" (Rapporto Censis). Il dramma è l’assoluta assenza, sia nel centrodestra, sia nell’opposizione, di progetti di governo indirizzati alla soluzione di questi problemi, a cominciare dalla disoccupazione giovanile.
                                                                              
http://www.pineroloindialogo.it

Su facebook http://www.facebook.com/indialogo.apinerolo"
Su Issuu: http://www.issuu.com/pineroloindialogo