Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 




Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 Editoriale 

L'architettura partecipata

di Antonio Denanni

Pinerolo Indialogo - Anno 2 - N.4 - Aprile 2011

   Riflettere insieme sulla città in cui si vive è un parlare della propria identità individuale e soprattutto collettiva, un po’ per fare il punto sulla propria progettualità e un po’ per offrire spunti a quelli che progettano e amministrano la città.
   Studiare insieme lo spazio in cui si vive è la filosofia che anima quella che è stata definita "l’architettura partecipata",
dove s’incontrano le persone che vivono lo spazio pubblico e le persone che lo progettano al fine di realizzare una "città possibile", come si chiama anche un’associazione di Torino che opera per questo fine.
   Partecipare e riflettere insieme, dunque, per riqualificare e vivere meglio la città. Un’esperienza questa sviluppata in Italia nell’ultimo decennio, soprattutto nelle grandi città, in ritardo rispetto all’Europa, dove le prime esperienze in Olanda (poi estese a Germania, Inghilterra, Francia, Svizzera) risalgono a trenta anni fa. E che non sono ancora decollate nelle piccole città come la nostra Pinerolo.
  Il questionario su "Vivere la città" di Noardo e Barale e gli interventi preelettorali su "Pinerolo come la vorrei" sono un nostro piccolo e primo contributo a questa architettura partecipata.

Antonio Denanni


                                                                              
http://www.pineroloindialogo.it

Su facebook http://www.facebook.com/indialogo.apinerolo"
Su Issuu: http://www.issuu.com/pineroloindialogo