Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 




Dialogo tra generazioni
Home Page :: Indietro

 Officine del suono

 

Il concorso di Cantalupa per i gruppi emergenti

Rock 'n' Wolf 2011

di A.P.

Pinerolo Indialogo - Anno 2 - N.6 - Giugno 2011

  «Eravamo 5 amici al bar, che volevano cambiare il mondo»... Che sono tornati per dare il via alla seconda edizione di Rock‘n’Wolf... Siamo carichi! Le finalità sono le stesse, i valori immutati e lo spirito è sempre quello di valorizzare la buona musica e portarla a conoscenza di tutti!»
Così l’introduzione sul sito www.rocknwolf.com di Rock ‘n’ Wolf 2011.

Pulse of Insight

L’edizione di quest’anno ha visto sfidarsi 10 gruppi, 5 nei junior (scesi però a quattro all’ultimo momento) e 5 nei senior (sopra i 25 anni). L’obiettivo, affermano ancora sul sito, è sempre lo stesso: «dar la possibilità a chi fa musica di esprimersi liberamente e l’opportunità a chi osserva di ascoltare, ballare e condividere con noi la gioia e la magia della lingua universale!»

E così è stato nella giornata del 28 maggio, che ha visto presenti circa 200 persone presso il centro polivalente Silvia Coassolo di Cantalupa. La gara, oltre alle band, ognuna con i propri supporter, ha coinvolto anche gli spettatori che hanno potuto ballare e scatenarsi sulle note di pezzi più o meno famosi, alcuni dei quali inediti.
Durante il pomeriggio, fino a poco prima del termine della gara, gli spettatori hanno potuto votare le loro band preferite, una per categoria.

La novità rispetto all’anno scorso è stata l’introduzione del voto telematico. Da alcuni giorni prima della gara vi era la possibilità di esprimere il voto anche tramite Facebook cliccando "Mi piace" sul link corrispondente ad ogni gruppo in gara.
Il voto popolare è stato reso noto intorno alle 21 quando sono stati proclamati vincitori i Ghosts of Destiny per i junior e i Pulse of Insight per i senior. I primi si sono aggiudicati un buono di 8 ore per registrare i loro brani, mentre i secondi avranno l’opportunità di incidere due demo in alta qualità.

A concludere la giornata sono intervenuti i Tripals, cover band dei Beatles. A.P.

Ghosts of Destiny