Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



 

Pinerolo Indialogo

Marzo 2013

Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 


 Sport 


Softball e baseball
Manhattan Softball Club ASD

di Andrea Obiso

Pinerolo Indialogo - Anno 4 - N.3 - Marzo 2013

 

  Questo mese, girovagando per il pinerolese alla ricerca di sport non ancora trattati in questa rubrica, mi sono imbattuto in una disciplina che, seppur molto diffusa negli Stati Uniti e in Asia, non ha acquisito ancora un ruolo da protagonista qui in Europa.

Tuttavia, a dimostrazione che dalle nostre parti è presente praticamente ogni tipo di sport, siamo andati a incontrare Guido La Montagna per farci raccontare qualcosa dei suoi "Manhattan Softball Club ASD".

Come è nata l’idea di fondare una squadra di baseball a Pinerolo?
In realtà i Manhattan sono nati nel 1978 come squadra di Softball, questo grazie alla federazione di allora che, a una richiesta di informazioni da parte del nostro gruppo giovanile valdese di Pinerolo, ha risposto inviando non solo attrezzatura ma anche persone in grado di avvicinarci a questo sport.

Da li è partito tutto, prima non conoscevo bene questo sport e non lo avevo mai praticato, ma da allora non lo ho più lasciato.

Voi avete sempre praticato e praticherete anche nel prossimo anno solo il softball?
E’ stato così per anni in quanto mancavano i ragazzi necessari per formare una squadra di baseball.

All’incirca cinque anni fa però siamo riusciti a formare accanto alle ragazze una squadra maschile, dall’anno prossimo invece ci troveremo ad avere una sola formazione, e sarà di baseball.

Ovviamente le decisioni non sono arbitrarie, ma variano in base al numero di ragazzi o di ragazze che vengono a giocare da noi.

Come softball avete ottenuto buoni risultati nel corso degli anni?
Solo per citarne alcuni: nell’83 siamo andati alle finali nazionali dei giochi della gioventù, nel 1991 abbiamo vinto il titolo nazionale cadette, sempre facendo riferimento alla squadra di softball ovviamente.

Sono risultati che ci rendono molto orgogliosi, nonostante ciò mi piace ricordare che questo sport si pratica con la passione e ciò che si impara in allenamento e in campo serve soprattutto nella vita in generale, oltre che nel "diamante".

Ci sono altre squadre di baseball o di softball nel pinerolese o bisogna andare fino a Torino per incontrarne? I vostri ragazzi sono tutti di Pinerolo?
Avigliana e La Loggia sono le più vicine in realtà, entrambe molto competitive ma ovviamente lontane se si pensa che la maggior parte dei nostri ragazzi e ragazze non hanno la libertà di muoversi con una macchina.

Oltre che Pinerolo la maggior parte dei nostri iscritti provengono da Frossasco, Cantalupa, San Secondo e Osasco.

Che rapporto avete con la federazione e con le istituzioni pinerolesi?
Qui il discorso si fa meno allegro. La federazione ad oggi non è molto vicina alle nostre esigenze ma in realtà non sembra adeguata neanche a livello nazionale.

Per quanto riguarda le istituzioni, ad oggi, non abbiamo la possibilità di giocare in un campo da baseball regolare.

Questo perché il nostro campo di gioco, già allargato il più possibile, non è abbastanza ampio per il baseball (mentre lo era per il softball che richiede misure più ridotte). Una volta portato all’attenzione il nostro problema abbiamo appreso che probabilmente non ci sarà soluzione qui a Pinerolo e che quindi ci sposteremo in un comune vicino.

Sempre che la situazione non migliori.

Per la stagione prossima (che prenderà il via in primavera), il nostro campo da gioco di riferimento resta comunque in via Einaudi 24, a Pinerolo.

Ma, in fondo, per quale motivo scegliere il baseball?

Semplicemente perché è lo sport che più si avvicina alla vita.

Grazie e in bocca al lupo!