Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



 

Pinerolo Indialogo

Maggio 2014

Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 

 Giovani & Lavoro 

Ada D'Onofrio del Consorzio Coesa

Il programma "Garanzia Giovani" per trovare lavoro


di Elisa Campra

Pinerolo Indialogo - Anno 5 - N.5 Maggio 2014

   La ricerca di lavoro da parte dei giovani passa anche dalla registrazione a "Garanzia Giovani", un progetto della Regione Piemonte a favore dei giovani. Ne parliamo con Ada D’Onofrio, responsabile dei servizi al lavoro del consorzio COESA, operatore accreditato presso la Regione Piemonte.

Cos’è "Garanzia Giovani Piemonte" e a chi è rivolto?
È il progetto straordinario della Regione Piemonte rivolto ai giovani tra i 15 e i 24 anni che non lavorano e non frequentano un percorso formativo per conseguire un titolo di studio. I giovani avranno l’opportunità di ricevere un’offerta qualitativamente valida di lavoro, di proseguimento degli studi, di apprendistato o tirocinio.

Che tipo di servizio offre?
L’iniziativa è un vero e proprio programma di orientamento e di contrasto alla disoccupazione giovanile; attraverso l’iscrizione al portale regionale, integrato a quello nazionale, i giovani avranno la possibilità di ricevere informazioni importanti che li aiutino a conoscere e attivarsi nel mondo del lavoro. L’iscrizione è una candidatura per ricevere, entro quattro mesi, proposte formative, di lavoro in Piemonte, in Italia e all’Estero; proposte di formazione finalizzate all’occupazione e di tirocinio anche fuori regione ed all’estero; inviti a partecipare ad iniziative specialistiche di orientamento al lavoro, alla cooperazione ed al volontariato. L’inserimento (seppur temporaneo) in questi enti che offrono il lavoro è agevolato dai fondi: nel momento in cui inizia un tirocinio o un apprendistato infatti la prima mensilità verrà pagata proprio con i fondi a disposizione del progetto.

A che scopo creare un progetto del genere?
La realizzazione di tale progetto vuole innanzitutto vedere soddisfatto un diritto che molto spesso, di questi tempi, non è più tale: quello al lavoro. È necessario che i giovani sappiano muoversi in un sistema qual è il mondo del lavoro oggi, che va veloce ed è in continuo cambiamento, che richiede un continuo aggiornamento delle proprie competenze e che esige specializzazione e qualificazione. Essi devono anche poter essere collegati strettamente al bisogno ed alla domanda del territorio in cui vivono e si muovono. Questo progetto è inoltre importante perché in esso il settore pubblico e quello privato cooperano, superando la logica della mera concorrenza, lavorando in rete in un sistema unico di servizi al lavoro per le persone.

Quando partirà e come iscriversi?
Dal 21 maggio gli enti che parteciperanno potranno pubblicare le opportunità da loro offerte sul portale GGP e dallo stesso giorno i giovani potranno avere queste possibilità. Il termine ultimo per questo servizio sarà il 31 luglio 2015. La partecipazione dei giovani al progetto GGP avviene attraverso l’iscrizione al portale Io Lavoro – Garanzia Giovani Piemonte o al portale Cliccalavoro: gli indirizzi web sono rispettivamente www.garanziagiovanipiemonte.it e www.cliccalavoro.gov.it .

Prossimamente il Palared di Pinerolo ospiterà un’edizione di Io Lavoro: il progetto verrà presentato in questa sede?
Proprio il lavoro sinergico tra enti pubblici e privati ha fatto si che si realizzasse nella città di Pinerolo questa importante iniziativa. Il direttore dell’APL (Agenzia Piemonte Lavoro) Franco Chiaramonte presenterà il progetto e darà tutte le indicazioni utili a riguardo. Vorrei inoltre aggiungere che COESA e Idea ag per il lavoro parteciperanno a Io Lavoro e, tra le offerte, presenteranno un progetto rivolto ai giovani, dal nome "Giovani talenti per una nuova impresa sociale". Consiglio vivamente ai giovani di non perdere queste interessanti opportunità.