Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 


 

Pinerolo Indialogo Febbraio 2015

Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 

 Officine del suono 


Musica emergente

Hen House Records


di Isidoro Concas

Pinerolo Indialogo - Anno 6 - N.2 - Febbraio 2015

 

  Alberto Perro è la mente ed il braccio dietro al progetto Hen House Records, una piccola etichetta autonoma basata a Villar Perosa che registra e produce brani originali di artisti emergenti della zona, diffondendoli nel web anche grazie a video autoprodotti. Lo abbiamo intervistato per conoscere dall’interno questa realtà.

Alberto, in che modo è nata la Hen House Records? Come si è sviluppata fino al punto in cui è adesso?
La HenHouse è nata per caso, tutto è iniziato da un passaparola: insomma, si è sparsa la voce che io avevo una sala insonorizzata e la gente ha iniziato a chiedermi se registravo, e, benché non fosse questo l’utilizzo designato della mia sala, ho accettato la sfida. All’inizio l’equipaggiamento era parecchio scarso, venivano per lo più miei conoscenti, poi cominciarono a venire dei rapper alle prime armi e con loro lo studio è cresciuto. Tutt’ora l’ HenHouse Records è un po’ in stallo dato il poco tempo che posso dedicarle, ma continua a seguire vari musicisti del pinerolese.

La casa perlopiù produce brani, talvolta anche accompagnati da videoclip, postati su di un canale youtube e sull’omonima pagina facebook: quanto pensi che sia importante, per un artista emergente, saper utilizzare bene i social ed internet in generale?
Credo che il 90% della diffusione musicale avvenga attraverso i social. Se sei un musicista emergente, i mezzi più comodi per diffondere la tua musica sono i social e le persone che li frequentano. Però bisogna far attenzione perché internet ha le sue regole e se non le conosci bene, rischi di distruggerti con le tue stesse mani.

L’HenHouse, come già detto, produce anche video musicali di diversa natura, dai videoclip di pezzi originali a cover di altri pezzi in studio, nei quali il suono e l’immagine vengono catturati contemporaneamente. in che modo questi video vengono ideati?
L’idea dei videoclip originali è un prodotto di un regista e del musicista, spesso il ruolo del regista è quello di ricordare al musicista che si ha un budget pari a zero. Dopo che l’idea è stata trovata, inizia una fase di sviluppo di una storyboard e successivamente una fase di riprese. Infine si fa il montaggio insieme al musicista, per assecondare il suo volere. Altro tipo di video sono i presa diretta, ovvero si riprende la scena in multicamera in contemporanea con l’audio; qui il lavoro riduce notevolmente il suo tempo e sta tutto in mano al regista, il quale monta il video e ne fa un bozzetto che viene mandato al musicista, se egli ne autorizza la pubblicazione allora il video viene caricato, se no viene rifatto. In questi casi, il musicista non è presente al montaggio e il tempo di realizzazione è di circa 2-3 giorni. L’obiettivo dei video ovviamente è farsi conoscere sui media e farsi pubblicità; sta al regista costruire un prodotto interessante e che catturi l’attenzione dello spettatore.

Tu nasci come musicista, dopodichè di sei lanciato in questa avventura che ha al suo centro la versatilità, occupandoti di diversi aspetti del mondo della musica (registrazione, produzione, fonico in live) applicati a diversi generi. Che cosa ti ha insegnato e ti sta insegnando questa esperienza?
Mi ha insegnato che i musicisti sono una piccola ruota del carro e che stare dall’altra parte del mixer non è così facile come sembra. Per fare una canzone tocca conoscere veramente molte cose e non tutte si trovano sui libri, ma arrivano con l’esperienza. Un’altra cosa che mi ha insegnato è che la musica, non importa di quale genere, se fatta con passione, è sempre bella; vedere tutto il lavoro che ci sta dietro ti fa crescere.

Come continuerà quest’esperienza? Quali sono i vostri futuri progetti?
Tuttora non so dirti nulla, ci sono vari progetti in porto, ma molto poco tempo per realizzarli, dati i miei impegni scolastici. I nostri futuri progetti saranno un nuovo videoclip, altre cover e forse qualche nuovo album.