Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 
 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



Pinerolo Indialogo

Dicembre2016


Dialogo tra generazioni


Home Page :: Indietro
 Serate di Laurea 
 

 

Serata di laurea con Oliviero Dotti e Gabriele Sanmartino

"Sistemi caotici" e "Delizia di tutti i sensi. Profumi e sapori nell'opera di Gozzano"

  serate a cura di Francesca Olocco

Pinerolo Indialogo - Anno 7 - N.12 - Dicembre 2016

 I relatori della Serata di Laurea del 25 Novembre sono stati Oliviero Dotti, laureato in Matematica, e Gabriele Sanmartino, laureato in Lettere.

Oliviero ha presentato una tesi dal titolo Sistemi caotici, e queste sono state le sue parole: "L’argomento della mia tesi di Laurea è lo studio di sistemi che presentano un comportamento caotico, e l’obbiettivo è stato quello di determinare la condizione sufficiente per affermare che un sistema dinamico è caotico. Per arrivare a dimostrare questo risultato, espresso nel Teorema di Smale-Birkhoff, ho analizzato dapprima una classe di sistemi, noti come shift map, con cui è semplice lavorare e verificarne la caoticità in base alla definizione introdotta da Devaney. Sono passato poi a lavorare con la mappa di Smale, che eredita le proprietà di sistema caotico in quanto contiene al suo interno una particolare shift map: lo shift di Bernoulli. Infine, sono arrivato a dimostrare il teorema di Smale-Birkhoff, che afferma che se un sistema dinamico ammette un nodo omoclino trasversale allora tale sistema è caotico, perché contiene al suo interno una mappa di Smale. Per concludere, utilizzando il test algebrico di Melnikov , ho determinato per quali valori dei parametri di controllo l’oscillatore forzato di Duffing presenta un comportamento caotico e ho fatto alcune simulazioni numeriche per mostrare questo comportamento".

Gabriele ha invece presentato una tesi dal titolo «Delizia di tutti i sensi!».  Profumi e sapori nell’opera di Gozzano», all’interno della quale è stata svolta un’analisi dei temi e dei motivi correlati ai profumi ed ai sapori presenti nella produzione letteraria di Gozzano. Afferma Gabriele: "Il primo capitolo è dedicato all’indagine del rapporto biografico di Gozzano con il cibo, soprattutto alla luce della malattia che lo affligge a partire dal 1907. Nel secondo capitolo si indaga il legame, di ascendenza dannunziana, tra l’immagine del cibo e taluni motivi di carattere vitalistico. Nel terzo capitolo vengono analizzati i profumi ed i sapori legati ad un contesto mondano, caratterizzati da una sostanziale valenza negativa. Il quarto capitolo ha come oggetto un procedimento tipico di Gozzano, ovvero il duplice passaggio dal naturale all’artificiale e dal concreto all’astratto; ne deriva una rappresentazione alterata e non realistica della realtà. Nell’ultimo capitolo viene messa in luce la relazione, costante lungo tutta l’opera, tra taluni profumi e l’evasione nel mondo del sogno e del passato".

                          Le dediche musicali sono state di Letizia Vitali