Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 




Pinerolo Indialogo

Aprile 2016


Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

Arte, Mostre, Musei 

 Mostra "Arboresco"

Le ceramiche di Caterina Bruno

di Chiara Gallo 


Pinerolo Indialogo - Anno 7 - N.3 -Aprile 2016

 
Sarà inaugurata il 30 aprile 2016, in occasione della manifestazione Cavour in Fiore, la personale Arboresco dell’artista Caterina Bruno presso l’Abbazia di Santa Maria a Cavour. A fare da cornice all’allestimento, il suggestivo ambiente del primo piano dell’ex monastero benedettino. Filrouge della mostra è l’albero, elemento naturale sempre presente nella tradizione della storia umana, alla base di tutte le civiltà, simbolo di vita e di crescita. Caterina Bruno ripropone la figura dell’albero in una visione personale, ispirata a varie tecniche che spaziano dall’astrattismo di Piet Mondrian, all’uso della luce secondo le regole degli impressionisti francesi, dal colore inteso di Paul Klee alle cromie ancestrali delle antiche civiltà. Opere che testimoniano l’utilizzo sapiente di un acquerello leggero e fresco. Grazie a questi lavori la Bruno ci presenta il frutto di una ricerca elaborata, in grado di unire alle esperienze del passato i ricordi personali dell’infanzia e perchè no, dell’età adulta, dove albero vuol soprattutto dire natura, scoperta, visione e sogno. Uno stile nuovo e in continuo mutamento caratterizza l’arte di Caterina Bruno, è così che ci accolgono ritratti di alberi protesi verso la luce, solitari o affaticati, ma sempre differenti dove prevalgono le alternate cromie. Un gioco di colori che diventa quasi protagonista e che comunica in maniera diretta con il fruitore, suscitandone emozioni e vivo interesse. Si tratta di una mostra importante in cui si intende analizzare interiorità ed esperienza fisica al tempo stesso. Curata da Bruna Genovesio, Arboresco è un’iniziativa voluta dall’Associazione Culturale Anno Mille e trova la perfetta collocazione all’interno della fiera cavourese dedicata ai fiori. Un modo per diffondere l’arte e la cultura attraverso la tradizione.