Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 
 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



Pinerolo Indialogo

Genn-Febb 2017


Home Page :: Indietro

 Editoriale 

Per il rilancio di Pinerolo 

Facciamo advocacy

di Antonio Denanni

Pinerolo Indialogo - Anno 8 - N.1-2 - Genn-Febb 2017

 
Qualche tempo fa un amico, in riferimento alla crisi della città e alla nuova giunta cinquestelle, mi ha detto: "bisogna fare advocacy", non di tipo rivendicativo o di difesa dei diritti, ma propositivo, chiamando intorno a un tavolo persone con competenze diverse, appartenenti a realtà socioculturali diverse, per esprimere la propria opinione su temi o realtà sul tappeto. Una proposta che è esattamente il contrario di quanto avviene di solito quando al comando vi è un unico partito che chiama a consulto gli esperti amici o allineati.

L’advocacy, nella sua origine, nasce per rivendicare dei diritti o per raggiungere degli obiettivi comuni, attraverso l’azione di lobbying, ma nel tempo ha assunto varie applicazioni nella vita sociale, anche quella di tipo consultivo-dialogico con la produzione di dati, informazioni, consigli e previsioni a coloro che realizzano le politiche pubbliche per mitigare le faziosità, le passioni, le ideologie troppo spinte per una causa... per portare alla realtà delle cose.

Se ad esempio quando si è deciso di avviare la costruzione della Scuola del cavallo intorno al tavolo ci fossero state persone non solo entusiaste per il progetto (Di Staso & C), ma anche qualche scettico, qualche economista e gestore d’impresa oltre a qualche esperto dei flussi dell’ippica in Italia e nel mondo in un periodo di globalizzazione... (insomma un gruppo eterogeneo dove non c’è l’allineamento al pensiero dominante) oggi non saremmo a piangere per tutti i milioni spesi per questo centro del cavallo, che non si sa ancora se andranno a buon fine o allo spreco.

L’advocacy di tipo consultivo serve proprio a far ragionare gli entusiasmi e le associazioni/comunità monoculturali. Forse è bene che anche l’amministrazione 5stelle tenga conto di questo metodo, soprattutto per le grandi scelte.

Antonio Denanni

                                                                        
Sul web http://www.pineroloindialogo.it
Pure  http://www.pineroloindialogo.it/eventi
Su facebook  http://www.facebook.com/indialogo.apinerolo
Su facebook 
http://www.facebook.com/ondadurtopinerolo
La rivista da sfogliare: http://www.issuu.com/pineroloindialogo