Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 
 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



Pinerolo Indialogo

Marzo 2017


Home Page :: Indietro

 Editoriale 

Pinerolo 
provincialismo e connectography

di Antonio Denanni

Pinerolo Indialogo - Anno 8 - N.3 - Marzo 2017

 
Bastano pochi giorni di lontananza da Pinerolo per avvertire, al ritorno, il provincialismo di questo grande paesone che è ormai diventata la nostra città, dove la discussione ruota da decenni intorno ai soliti temi, per lo più legati all’urbanistica: la collina, il Turck, il palazzo degli Acaja, il maneggio Caprilli, la decadenza della città (Tribunale, Asl, ecc.) senza mai venirne a capo. Per non parlare di argomenti ancora più frivoli come l’ultimo legato all’esibizione del rapper Bello Figo. Insomma un pettegolezzo di provincia, dove ci si diletta pure a fare sui giornali locali e su fb i Giorgio Bocca.

A noi sembra che questa nostra città nell’era della connectography (da libro dell’indiano Parag Khanna), più che dalla decadenza, che pure c’è, sia affetta proprio da questo provincialismo che la soffoca e la chiude nel pettegolezzo locale e non la apre a nuovi orizzonti, ad esplorare nuove vie, ad ascoltare la direzione che sta prendendo il mondo a livello di lavoro, di flussi finanziari e di persone.

Ad es. il citato Khanna afferma che nel mondo moderno ciò che conta sono le infrastrutture che interconnettono, cioè strade, ponti, oleodotti, ferrovie (la Pinerolo-Torino!!), la digitalizzazione globale, ecc. che annullano i confini, dove controllare i nodi significa controllare le connessioni e dove l’iperglobalizzazione sta ormai sostituendo la globalizzazione.

Tutto questo pone una serie di domande, una più grande delle altre: ha ancora senso in un periodo di annullamento dei confini parlare di Pinerolese, di un microterritorio di 130mila abitanti che si è strutturato secoli fa con la forza o è il caso di usare nuovi parametri di ragionamento come quello delle connessioni, dei nodi, della società iperglobalizzata, ecc? Saprà Pinerolo aprirsi a queste linee di futuro e ad una conseguente progettualità o rimarrà ancora bloccata nel suo chiacchiericcio di provincia?

Antonio Denanni

                                                                        
Sul web http://www.pineroloindialogo.it
Pure  http://www.pineroloindialogo.it/eventi
Su facebook  http://www.facebook.com/indialogo.apinerolo
Su facebook 
http://www.facebook.com/ondadurtopinerolo
La rivista da sfogliare: http://www.issuu.com/pineroloindialogo