Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



 

Pinerolo Indialogo

Giugno 2017

Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 

 Eventi

Fabio Petani 

"Il dialogo dei colori con le imperfezioni"

Espone alla galleria Losano con la mostra "Sèmina Rerum"

di Riccardo Rudiero 

Pinerolo Indialogo - Anno 8 - N.6 Giugno 2017

Street artist o urban artist. Qualcuno li chiama ancora graffitari. Qualunque sia il nome con il quale si identifichi un artista che ha scelto le vie cittadine come proprio atelier, quel che è certo è che il pinerolese Fabio Petani certamente ne è un esponente autorevole. Lo testimoniano le numerose pareti che ha dipinto in giro per l’Italia, soprattutto nel torinese, suo campo d’azione preferito; lo confermano le sempre più numerose esposizioni nelle gallerie, in diverse città lungo tutta la Penisola. Da ultima gli ha dedicato una personale per tutto il mese di maggio la pinerolese Galleria Losano, la quale si è vista metaforicamente connessa ai muri degradati di ex edifici industriali, di scuole o stazioni ferroviarie. Si, perché l’originalità dell’esposizione sta nel fatto che le opere in mostra fanno parte di una serie più ampia: il lavoro si basa infatti sulla rappresentazione dei 118 elementi della tavola periodica – resi visibili attraverso la purezza di forme geometriche semplici – sui quali si sovrappone armoniosamente il disegno di elementi botanici, ispirati alle linee semplici degli erbari medievali. Un insieme di opere uniche, quindi, ma interconnesse, che possono trovarsi indifferentemente nascoste tra le fronde di qualche cortile abbandonato o appese alla parete di un soggiorno.

La ricerca di Petani è assai interessante, perché riesce a calibrare il suo lavoro a seconda della superficie sulla quale agisce: che sia un muro screpolato e circondato di edera, o una lastra di legno con spaccature e nodi, è capace di far dialogare forme e colori con le imperfezioni, ottenendo un risultato estremamente raffinato.

Sèmina Rerum, "semi dell’universo", è stato il titolo della mostra, e riassume perfettamente il modo di procedere del giovane artista. Per lui, infatti, nulla si presenta già fatto ma necessita di un seme da cui svilupparsi. Ed è proprio ciò che fa, lasciandosi suggestionare e ispirare da quanto gli offre il contesto nel quale dipinge.

Parallelamente all’esposizione è stato realizzato un video, nel quale il videomaker Francesco Calabrò è riuscito a sintetizzare l’intero percorso che conduce all’esperienza artistica di Petani, dal concepimento alla realizzazione. La clip si può apprezzare su Youtube  https://www.youtube.com/watch?v=4w_1_0LNKUM, ed è stata presentata con buon successo anche alla passata Notte delle Muse che – lo si può dire con una certa soddisfazione – è stata in grado di smuovere i pinerolesi alla ricerca di quanto di bello c’è nella nostra città.

E di bello, a Pinerolo, ci sono certamente anche le opere di Fabio.

Un muro pasticciato con le bombolette resterà sempre un muro pasticciato con le bombolette. Un muro poetico, come quelli che realizza Petani, ha la capacità di incantare chi lo guarda. E, ne siamo certi, di rendere belli interi scorci cittadini altrimenti anonimi.