Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 
 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 




Pinerolo Indialogo

Giugno 2017


Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 Visibili & Invisibili

 

Diritti Umani 

Trump, clima e diritti umani


a cura di Amnesty International -Gruppo Giovani di Pinerolo 

P
inerolo Indialogo - Anno 8 - N.6 - Giugno 2017 

 

Il cambiamento climatico è una delle più gravi minacce che il mondo abbia mai conosciuto. I ghiacciai si ritirano, i laghi e i letti dei fiumi si prosciugano, le foreste bruciano, i raccolti seccano e le temperature aumentano.

Il cambiamento climatico può acutizzare la disuguaglianza sociale, la fame e la crisi dei rifugiati. Centinaia di milioni di persone verrebbero private del diritto alla vita, alla salute, al cibo, all’acqua e all’alloggio. In ogni continente sarebbero le persone più vulnerabili, come i bambini, a essere maggiormente colpite.

L’abbandono dell’accordo sul clima, annunciato dal presidente degli Usa Donald Trump, rischia di provocare una catastrofe dei diritti umani di dimensioni epocali. Inoltre gli Stati Uniti sono il paese che contribuisce di più alle emissioni di anidride carbonica e quindi al riscaldamento globale, e senza un loro impegno preciso potrebbe essere molto difficile rispettare la tabella di marcia stabilita nel 2015.

"Rifiutando di condividere con le altre nazioni l’adozione delle misure necessarie per ridurre le emissioni dei gas responsabili dell’effetto serra e mitigare il cambiamento climatico – ha commentato in una nota ufficiale Margaret Huang, direttrice generale di Amnesty International Usa –, è come se il presidente Trump stesse affermando: "Lasciamoli annegare, morire di caldo e di fame".

"Chiediamo al presidente Trump di non indirizzare il mondo su una mortale rotta di collisione col disastro, la guerra e l’insicurezza. Tutti gli stati devono rinunciare ai combustibili fossili, altrimenti si rischierà una catastrofe dei diritti umani di dimensione epocale e irreversibile", ha concluso Huang.