Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



 

Pinerolo Indialogo

Dicembre 2011

Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 


 Arte&Spettacolo 

Torino Film Festival

Attack The Block

di Andrea Obiso

Pinerolo Indialogo - Anno 2 - N.12 - Dicembre 2011

  Apriamo la nostra rubrica dedicata al cinema in un periodo in cui il cinema italiano, e tutto il mondo che ruota attorno ad esso, stanno subendo un grosso cambiamento.

Da Natale 2010 ad oggi sono uscite numerose commedie italiane, che hanno riscosso un ampio successo, addirittura più dei blockbuster americani. La discussione che ha animato i critici, soprattutto nel momento in cui hanno luogo i festival del cinema o del film, riguarda la qualità di queste pellicole.

Il festival di Venezia, di Roma e ora di Torino presentano diversi film italiani interessanti e ben realizzati sia a livello di soggetto che di costruzione, mentre le pellicole nostrane che sbancano il botteghino hanno poca rilevanza dal punto di vista artistico.

Questa critica, per quanto giusta, è poco onesta da parte degli addetti ai lavori in quanto questi film hanno il merito di avvicinare il pubblico italiano alle sale come mai negli ultimi anni.

La nostra speranza è che l’annuale appuntamento del Torino Film Fest, nelle sale torinesi (Resposi, Greenwhich e ovviamente Massimo) dal 25 novembre al 3 dicembre, possa beneficiarne di questa tendenza.

Il TFF, giunto oramai alla 29° edizione, è sempre stato meno considerato rispetto ai Festival di Venezia e di Roma per il semplice fatto che non prevede fra le sue priorità il tappeto rosso, la sfilata delle star e quant’altro renda più felice la stampa e il gossip piuttosto che gli spettatori.

Nel momento in cui si scrive il festival è cominciato da poco ma il programma promette molto bene, con un’ottima varietà di generi.

Come sempre l’elemento che più affascina questo evento è dato dal fatto che sono accettate in concorso solo opere prime e seconde, al massimo terze (ma è un caso raro); il corollario di film proiettati fuori concorso si dividono fra una retrospettiva, quest’anno è su Robert Altman, corti, documentari e film di recente realizzazione di ottima qualità ma con bassa visibilità.

Rimandando al prossimo appuntamento i vincitori e il bilancio del TFF oltre alle segnalazioni dei film in proiezione a Pinerolo parliamo di un film in concorso al Festival che ci ha particolarmente colpito;
Attack The Block.
Regia: Joe Cornish Interpreti: John Boyega,Jodie Whittaker , Luke Treadaway, Alex Esmail, Nick Frost. Debutto alla regia dello sceneggiatore inglese de "Le Avventure Di Tin Tin: Il Segreto Dell’Unicorno", film nelle sale ancora in questi giorni.

Il film narra di una gang di ragazzini alle prese con un attacco di misteriose bestie aliene piovute dal cielo. Ambientata in un quartiere malfamato del South London, questa fanta-commedia diverte moltissimo mostrando cosa succederebbe se gli alieni attaccassero non New York o Washington, ma un poco ambito sobborgo londinese, nel quale spadroneggia un boss della malavita locale poco propenso a permettere un’invasione nel proprio territorio. Fra malintesi, arresti, sparatorie e gag i protagonisti si improvviseranno eroi con conseguenze esilaranti.

Il debutto non è solo quello del regista ma anche del direttore della fotografia Thomas Townend e dei ragazzi protagonisti. In concorso e senz’altro candidato alla vittoria, "Attack The Block" è tra le pochissime pellicole che già hanno trovato un distributore in Italia (Filmauro). Si spera sempre di vedere trionfare al botteghino commedie come queste piuttosto che altre, in genere demenziali e con gag ripetitive... Ma questo è un Festival e, come è noto, rappresenta un mondo a parte.