Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 




Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 Tendenze 

Cultura giovanile e nuove tecnologie

LP: ritorno al futuro?

di Massimiliano Malvicini

Pinerolo Indialogo - Anno 2 - N.4 - Aprile 2011

  Si torna al vinile? Sarà proprio il classico disco nero, il microsolco, il long playing, l’LP, dichiarato obsoleto già negli anni ‘80, il mitico "successore del CD", che l’industria discografica e musicale non ha sinora trovato per superare la lunga fase di declino di distribuzione della musica su supporti fisici?

Ma cos’ha di così speciale, questo LP?

Sicuramente è bello come oggetto, più bello di un compact disc, più affascinante...è grande, ha una dimensione molto fisica, colorata, visiva, lontanissima dall’immaterialità digitale...forse rappresenta meglio del compact e certo meglio di una sequenza di files l’opera creativa, l’opera d’arte...

Dal punto di vista tecnico sul vinile il suono viene registrato incidendovi dei microsolchi: durante la riproduzione, ruotando, il disco viene letto da una puntina, che tramite un trasduttore converte le irregolarità superficiali in segnali elettrici, i quali diventeranno poi, magicamente, musica.

Nel 2010 la partita l’ha vinta LP, che nelle vendite è salito del 14%.

L’album "CD", invece, è calato del 13%,soprattutto a causa dell’influenza di iTunes Store che ha un feeling molto particolare con le nuove generazioni che amano scaricare direttamente dal web i files musicali o che utilizzando l’ascolto in streaming risparmiano sull’acquisto materiale delle tracce audio.

A questo punto, una domanda sorge spontanea: "E’ se il futuro dei supporti fisici fosse proprio all’insegna del 12"?". Un’ipotesi, questa, con pareri molto discordanti.

E per quanto riguarda il 2011?

E’ vero che il vinile ha registrato un aumento delle vendite e questo è un segno che non è stato completamente dimenticato, ma se fosse solo un fenomeno modaiolo? In fin dei conti le mode lanciano delle tendenze che superato il primo periodo di successo, si sgonfiano presto surclassate da altre.

E’ forse improbabile che si arrivi ad un vero fenomeno di massa, ma vinili e giradischi stanno tornando nei negozi, ed è un buon modo per sentire la musica.

E’ da sottolineare però che gli LP non sono mai andati via dalla scena: sono sempre stati presenti perché è sempre stata alta la voglia di sentire la musica con una qualità maggiore rispetto a quella che poteva offrire il Compact Disc.

In definitiva è però il mondo multimediale governato da iTunes e dalla "web music" che si sta veramente evolvendo. D’altra parte è anche vero che il vinile sta facendo la sua "parte": un ponte tra il mondo analogico e quello digitale utilizzando convertitori MP3 integrati nei giradischi di nuova concezione. Una finestra tra due mondi.