Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 




Pinerolo Indialogo

Giugno 2013


Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

Mostre 



Serata gastronomica-culturale

A cena con Alighiero Boetti

di Chiara Gallo

Pinerolo Indialogo - Anno 4 - N.6 - Giugno 2013

 

   "A cena con…Alighiero Boetti" il titolo dell’evento culturale organizzato dall’agenzia Remax Eventimmobiliari e da Banca Mediolanum, svoltasi presso il ristorante Perbacco di Pinerolo, che ha avuto il successo desiderato grazie alla combinazione vincente tra buona tavola e arte piemontese!

Ebbene sì, è proprio nella città ai piedi delle due valli, che la sera del 23 aprile scorso è stata protagonista l’opera intitolata "Sentieri di pensieri" del noto artista autodidatta Alighiero Boetti, esponente dell’Arte Povera torinese, corrente nata negli anni ’60.

A presentare l’arazzo in questione il dott. Paolo Turati, economista ed esperto curatore d’arte. Egli è intervenuto introducendo il personaggio ed il suo stile, ovvero dell’arte povera, secondo cui ciò che conta realmente nell’arte è la semplicità e il riutilizzo dei materiali che si hanno a disposizione, in una composizione che riesca a rendere partecipe dell’opera il pubblico stesso.

Le opere dell’artista, mancato nel febbraio del ’94, hanno accresciuto il loro valore di mercato di anno in anno, nonostante la crisi attuale. È proprio su questo punto che ha voluto focalizzare l’attenzione Turati: la stretta e reciproca relazione tra economia e arte.

In un momento di empasse finanziaria il mercato secondario, cioè quello di compravendita attraverso case d’asta quali Sotheby’s e Christie’s, è l’unico in continua crescita, dotato di maggiore sicurezza e stabilità finanziaria rispetto a quello degli immobili e dei titoli borsistici. L’arazzo ideato dal Boetti ed eseguito materialmente da un gruppo di donne afghane, è stato acquistato da Turati qualche anno fa e forte del valore raggiunto è stato esposto all’interno di numerose mostre in Italia e all’estero, tra cui Praga, ultima tappa prima di essere presentato a Pinerolo.

Il nostro paese possiede un patrimonio culturale inimmaginabile, tuttavia, non siamo in grado di trarne il giusto profitto! Certo, considerando che spendiamo giusto l’1,1% della nostra spesa pubblica in questo settore, come potremmo?!

Con l’augurio di riuscire almeno in piccola parte a cambiare questa triste situazione il dott. Turati ha concluso passando la parola al broker dell’agenzia immobiliare Remax Eventimmobiliari, Mauro Gallo, il quale in collaborazione con Orazio Tomaselli di Banca Mediolanum, è riuscito ad organizzare la piacevole serata, proseguita con una cena a base di piatti tipici della tradizione piemontese, un altro omaggio alle origini del nostro celebre artista.

Speriamo di vedere organizzate altre cene altrettanto interessanti nel panorama culturale del pinerolese!