Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



 

Pinerolo Indialogo

Liuglio 2013

Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 

 Buone News 

Nelle coste italiane

Il mare è sempre più blu

a cura di Gabriella Bruzzone

Pinerolo Indialogo - Anno 4 - N.7 - Luglio 2013

  "Ma il cielo è sempre più blu" cantava Rino Gaetano in una celebre canzone del 1975.

Noi, nel 2013, potremmo invece cantare "Ma il mare è sempre più blu". Pare infatti che le le coste della nostra bella Italia siano più che conformi agli standard europei. Ben il 96,6% delle acque di balneazione rispettano tutti i canoni imposti dall’Unione Europea, superando addirittura la media, che si aggira sull’80% circa.

Le coste italiane costituiscono infatti circa un quarto delle zone balneari europee, sicuramente tra le più visitate nell’area mediterranea, e si stima che nell’arco di una decina d’anni i turisti aumenteranno in maniera esponenziale.

Ottima ragione per continuare a mantenere l’eccellenza delle nostre coste.

Sono di conseguenza anche aumentate le spiagge a Bandiera Blu. Rispetto al 2012, si contano nove nuovi ingressi nella classifica stilata annualmente dalla Fondazione per l’Educazione Ambientale Italia: Francavilla al mare (Abruzzo), Fermo e Pedaso (Marche), Campomarino (Molise), Tortolì (Sardegna), Carrara (Toscana), Framura e San Lorenzo al mare (Liguria) e Levico Terme (località lacustre in Trentino).

Ma come vengono valutate le spiagge idonee?

Vengono seguiti alcuni criteri inderogabili: le acque devono essere eccellenti e devono essere campionate frequentemente nel corso della stagione estiva. Inoltre devono essere valutate l’efficienza della depurazione delle acque reflue e della rete fognaria, l’adeguatezza della raccolta differenziata e la presenza di aree pedonali e piste ciclabili.

La "prima della classe" è la Liguria. Seguono Marche, Toscana, Abruzzo e Campania. Scendono invece Sicilia e Calabria.

Sperando che anche voi, come me, contribuiate ad aumentare l’eccellenza delle nostre coste, vi auguro buone vacanze

!