Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 




Pinerolo Indialogo

Luglio 2013


Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

Tecnologia & Innovazioni 


La prima presa elettrica mobile

Window Socket

di Greta Gontero

Pinerolo Indialogo - Anno 4 - N.7 - Luglio 2013

Quante volte ci è capitato, mentre siamo in auto per fare lunghi viaggi o in posti senza prese elettriche, di dover spegnere il cellulare perché scarico? O magari abbandonare temporaneamente il lettore mp3, mentre ascoltiamo la nostra canzone preferita, perché la batteria è a terra?

Da ora non capiterà più grazie a "WindowSocket": la prima presa elettrica mobile! Questo piccolo (ma grande) dispositivo è strutturato in modo tale da convertire la luce del sole, che è semplice e gratuita, in energia elettrica affinché possa ricaricare i nostri apparecchi elettronici.

Ha una forma simile ad una sferetta sulla quale, da un lato, è presente una ventosa che si attacca a vetri e finestre per catturare la luce solare e trasformarla grazie a celle fotovoltaiche, dall’altro, invece, possiede la presa. La sua struttura è piccola, leggera e in plastica e si può portare comodamente in borsa o nello zaino per averlo sempre a portata di mano. Ovviamente, essendo ancora in fase di progettazione, la quantità di energia per ora fornita non è molta, giusto quella necessaria per alimentare uno smartphone o un lettore mp3 (ovvero circa 1000 mAh), mentre la loro ricarica completa occuperebbe in media sette-otto ore. Molto utile, invece, è il fatto che si possa convertire il flusso di energia derivante dal sole verso un accumulatore, per avere una riserva elettrica nel caso dovesse fare brutto tempo o, semplicemente, sopraggiungere la notte.