Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



 

Pinerolo Indialogo

Settembre 2013

Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 

 Lettera al Giornale 

Gianluca Aimaretti ci scrive

L'Università di Pinerolo bisogna non solo volerla, ma anche sostenerla

 Pinerolo Indialogo - Anno 4 - N.9 Settembre 2013

   Di seguito, poche righe, per realizzare un progetto che da 18 mesi e’ in gestazione: il corso di laurea triennale in Infermieristica.

Dopo alcuni incontri tra la Presidente del Consorzio Universitario (CUEA) dott.ssa Cosso, il Sindaco di Pinerolo e il Prof. Ezio Ghigo Presidente della Scuola di Medicina di Torino tra il 2012 e 2013, a fine maggio e’ arrivata la lettera da parte della Scuola di Medicina che ufficializza la propria disponibilita’ a trasferire un corso di Laurea Triennale in Infermieristica a Pinerolo a decorrere dall’anno accademico 2013/2014. Tutto a posto pertanto e in dirittura d’arrivo? Non ancora, un progetto molto ben avviato, con ampie possibilita’ di realizzazione che richiede pero’ una scatto di impegno da parte del territorio. Ecco perché per poter vedere realizzzato un progetto sul quale insieme alle persone sopra citate ho lavorato in questi mesi, scrivo a Pinerolo Indialogo per far conoscere lo stato di avanzamento dei lavori e per coagulare risorse economiche e intellettuali disponibili.

Per attuarlo il territorio Pinerolese deve dare una risposta concreta. Si devono mettere insieme attorno a un tavolo tecnico dedicato: 1) le istituzioni comunali e sovra-comunali di tutta l’area vasta di Pinerolo e Valli (compito del sindaco Buttiero, della sua Giunta, della maggioranza politica che la sostiene), ma anche i consiglieri di opposizione (come Chiabrando, Crosetti, Bruera) disponibili a lavorare senza pregiudizi di parte; 2) le forze produttive, artigianali, commerciali, i cittadini del territorio (compito del CUEA) allo scopo di creare un azionariato diffuso per trovare i soldi (70000/80000 euro/anno) necessari a finanziare la posizione di professore associato in scienze infermieristiche. Il professore associato sarà nella scuola di Pinerolo il motore e la regia e sul territorio colui o colei che potrà sviluppare didattica formazione e ricerca sui temi dell’assistenza al malato, la cura tipica del laureato in scienze infermieristiche.

Al tavolo poi si dovrà sedere la Direzione dell’ASL TO3 (sede del tirocinio formativo), e il dott.Cosenza si e’ gia’ dimostrato disponibile, entusiasta e pronto alla collaborazione.

Il lavoro preparatorio, che insieme alla Dott.ssa Cosso abbiamo svolto, e’ stato di creare i legami con Torino e questi sono attivi e proseguiranno senza difficoltà. Adesso e’ necessario il tavolo di lavoro per sensibilizzare il territorio. Perdere quest’opportunità sarebbe grave, decretando verosimilmente la fine definitiva dell’esperienza Universitaria a Pinerolo.      Gianluca Aimaretti