Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 




Pinerolo Indialogo

Novembre 2014


Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 Vita internazionale 


Intervista a Valentina Paradiso
Politics and Sociology ad Edimburgo

di Alessia Moroni 

Pinerolo Indialogo - Anno 5 - N.11 - Novembre 2014

  Valentina Paradiso, neodiplomata al Liceo Classico "G.F Porporato", studia a tempo pieno "Politcs and Sociology" (Scienze Politiche e Sociologia) presso l’Università di Edimburgo. È stata una scelta molto impegnativa, ma la sua determinazione e le sue capacità le hanno permesso di meritarsi un posto nella prestigiosa università scozzese.
  

Ci racconta che ha sempre avuto la passione per l’inglese: «Uno dei miei sogni era quello di andare a studiare all’estero ed ho trascorso l’estate 2013 ad Edimburgo lavorando in un ristorante. Tornata in Italia mi sono informata sull’Università: cercavo un corso di studi di Politcs con l’aggiunta di Relazioni Internazionali».

Dopo aver mandato il modulo di iscrizione in cinque università del Regno Unito, è stata accettata in più di una, ma Edimburgo è stata la sua prima scelta. Si è dunque trasferita lo scorso 5 Settembre, per partecipare alla settimana di benvenuto per gli studenti del primo anno. «L’organizzazione studentesca è eccezionale: al mattino c’erano le presentazioni dei corsi e riunioni, mentre al pomeriggio diversi tipi di eventi. Inoltre l’università ha circa 120 società, cioè gruppi di studenti che si riuniscono per proporre idee che vanno dal volontariato e all’assistenza sociale allo swing e a tutti i tipi di ballo». Il sistema scolastico è differente da quello italiano, sia per quanto riguarda i metodi di insegnamento, che per la struttura del corso di Laurea. «Per conseguire la Laurea Magistrale il corso è di quattro anni, divisi in due più due: si hanno due materie principali per tutti gli anni, io per esempio ho Politics e Sociology. Inoltre solo per i primi due anni, ogni semestre ha una materia a scelta di qualsiasi corso di Laurea, tranne Medicina: per questo semestre ho scelto Sviluppo Sostenibile e ne sono innamorata».

Le lezioni sono costituite da 2 o 3 lectures (lezioni frontali) a settimana e ogni corso ha un corrispondente tutorial: la classe viene divisa in gruppi di circa dieci persone seguite da un dottorando, e dopo aver lavorato su testi accademici, fa una revisione degli argomenti della settimana precedente; «si fanno ricerche, lavori di gruppo e dibattiti formali. È un metodo molto interattivo».

L’ambiente è più che internazionale: ci sono studenti da tutto il mondo e sicuramente non ci si sente per niente degli stranieri, nemmeno dal punto di vista della lingua. «Ogni volta che parlo devo pensare costantemente alla correttezza di quello che dico, ma il tempo è miracoloso. In due settimane capivo già tutte le lectures e la socializzazione con gli altri studenti è fondamentale per migliorare l’aspetto parlato, non ci si sente mai giudicati».

Oltre agli impegni scolastici Valentina lavora nel weekend in un ristorante e cerca di sfruttare al meglio ogni minuto del suo tempo libero, frequentando le società di studenti e studiando anche il Francese e lo Spagnolo. Gli studenti vengono incoraggiati a fare esperienze all’estero e molto probabilmente Valentina farà richiesta per l’Erasmus, un’opportunità unica come questa esperienza che le ha cambiato la vita. «Quando viaggi come studente, quindi vieni a contatto con una società con diverse mentalità, abitudini e strutture sociali, ti rendi conto che casa tua non è il mondo, ma una piccola fetta di vita che non corrisponde alla totalità. Ti rendi conto di quante cose ci siano da scoprire, da fare tue, ed è una ricchezza che nessuno ti può togliere».