Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



Pinerolo Indialogo

Aprile 2014


Dialogo tra generazioni
 
Home Page :: Indietro

 Andare al Cinema

Un film d'amore e tecnologia


Lei
Un film di Spike Jonze



di Andrea Obiso

 

Pinerolo Indialogo - Anno 5 - N.4 - Aprile 2014

   In un futuro vicino, e non meglio identificato, Theodore vive con fatica la recente separazione da sua moglie Catherine.
In suo soccorso arriva Samantha, un nuovo sistema operativo che riesce ad apprendere e ad empatizzare con lui al pari di un vero essere umano.
Queste caratteristiche porteranno Theodore ad innamorarsi del proprio sistema operativo (la cui voce originale è di Scarlett Johansson) che sembra capirlo profondamente pur non sapendo cosa si prova ad avere un corpo e a vivere delle emozioni.

Spike Jonze firma una sceneggiatura (premiata con l’Oscar) che colpisce nel segno già dalle prime scene. In un mondo dove il contatto umano è ridotto ai minimi termini da una tecnologia troppo invasiva Theodore trova conforto amoroso nel proprio sistema operativo, ignorando le differenze che lo separano da un software privo di anima e corpo.
L’analisi della nostra società è spietata come spietata è la comprensione che lega lo spettatore a Theodore, il quale è vittima delle proprie frustrazioni, della propria insicurezza e della solitudine che caratterizza la sua vita.
Necessario sottolineare, oltre all’ottima prova di regia e cast, quanto incida la voce roca e ipnotica di Scarlett Johansson (premiata al Roma Film Festival per la migliore interpretazione femminile).
L’atmosfera che si viene a creare nella pellicola porta lo spettatore in questo mondo così lontano e allo stesso tempo così realistico, guidandolo ad una conclusione che, per quanto efficace e poco sorprendente, apre più di un interrogativo sul nostro rapporto con il futuro.