Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



 

Pinerolo Indialogo

Luglio 2014

Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 

 Buone News 

 

Arriva l'Erasmus Plus

di Gabriella Bruzzone

Pinerolo Indialogo - Anno 5 - N.7-8 - Luglio 2014

   Erasmus, ovvero European Region Action Scheme for the Mobility of University Students.

Sette parole che in un acronimo formano il nome di colui che nel XV secolo viaggiò per l’Europa per studiare le differenti culture. Erasmo da Rotterdam, appunto.

Sette parole che in un acronimo racchiudono incontri tra culture, conoscenza personale, legami intensi, esperienza di vita.

Riassumendo brevemente, l’Erasmus è una convenzione tra università europee che permette agli studenti di trascorrere un periodo di studio, di tirocinio o di ricerca tesi all’estero, che varia dai sei ai dieci mesi. Esiste anche l’Erasmus Mundus indirizzato invece ai paesi extra-europei, America Latina in particolare.

È notizia di qualche mese fa invece l’Erasmus Plus, ovvero la possibilità entro il 2020 di aumentare il periodo di mobilità fino a ventiquattro mesi. Un’ottima opportunità per chi desidera ripetere l’esperienza o allungare la durata del soggiorno.

Lo scopo principale è incentivare la formazione professionale e personale, dando l’opportunità di conoscere altri metodi e altre discipline, con un’attenzione particolare alla combinazione tra istruzione e lavoro.

Si ampliano i canali attraverso cui partecipare al programma: oltre alle università e agli istituti di formazione, si aggiungono le cosiddette "alleanze delle abilità settoriali", enti preposti alla formazione e alla costruzione di abilità.

Per usare un cliché, viaggiare apre la mente. Ma vivere per un periodo, anche solo di qualche mese, all’estero permette di aprirsi totalmente al mondo e di sentirsi parte integrante e attiva di questo. L’Erasmus nasce come formazione universitaria ma chiunque lo viva o lo organizzi concorda nell’ammettere che in primis è un’esperienza di vita, è vita pura e scambio continuo. È saper cogliere opportunità, intessere legami, è proiettarsi al di fuori dei propri schemi, diventare cittadini europei e del mondo. È un investimento su se stessi e un guadagno sicuro.