Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



 

Pinerolo Indialogo

Novembre 2015

Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 

 Buone News 


Per ridurre l'impatto ambientale

Minicase, biciclette e turismo sostenibile

di Gabriella Bruzzone

Pinerolo Indialogo - Anno 6 - N.11 - Novembre 2015

   

«Impatto ambientale: alterazione da un punto di vista qualitativo e quantitativo dell’ambiente, considerato come insieme delle risorse naturali e delle attività umane a esse collegate, conseguente a realizzazioni […] di rilevante entità».

Questa la definizione del Dizionario Treccani per le due parole di cui più abbiamo sentito parlare in questi ultimi vent’anni, ovvero da quando nel 1992 le nazioni del mondo hanno firmato l’UNFCCC, la convenzione quadro sui cambiamenti climatici, durante il summit di Rio De Janeiro. Purtroppo, nonostante l’impegno di tutti, da allora la situazione non è cambiata molto: le emissioni di anidride carbonica non sono diminuite e l’inevitabile scioglimento dei ghiacciai prosegue la sua corsa.

Ma gli esperti sono ottimisti e credono che il 2015 sia l’anno della svolta. A confermarlo arrivano alcuni dati importanti: a livello globale l’emissione di anidride carbonica non è aumentata e i combustibili fossili cominciano gradualmente ad essere sostituiti dalle energie rinnovabili.

Esistono inoltre numerose piccole accortezze che possono fare la differenza e che devono partire dalla volontà dei singoli. Tra le proposte, ci sono le minicase: appartamenti o casette singole che a malapena raggiungono i 10 metri quadrati ma che al loro interno offrono tutti i comfort di una qualsiasi abitazione. In grandi città come Tokyo e Parigi, i miniappartamenti non sono una novità: generalmente soppalcati, hanno cucinino, toilette, salottino con sala da pranzo incorporata e letto nel soppalco. Uno schema utilizzato anche per le case indipendenti, costruite generalmente in legno per essere più sostenibili e alimentate da pannelli solari per sfruttare le energie rinnovabili.

Per quanto riguarda i mezzi pubblici, gli esperti sconsigliano l’uso sia dell’automobile sia dei mezzi pubblici, a meno che siano elettrici o alimentati a idrogeno. La soluzione migliore resta sempre quella di spostarsi a piedi o in bicicletta. Anche il turismo e i grandi viaggi sono messi a rischio dall’inquinamento. Per questo, oltre a potenziare il trasporto su rotaia, molti Stati hanno attivato programmi turistici ecosostenibili, come l’Islanda che salvaguarda la purezza dei suoi territori incontaminati e riduce al minimo l’inquinamento, sfruttando l’energia geotermica e utilizzando mezzi pubblici a idrogeno.

Come questi, ci sono moltissimi altri accorgimenti che possiamo adottare per rendere le nostre vite più sostenibili e dare il nostro piccolo ma importante contributo.