Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



Pinerolo Indialogo

Febbraio 2016


Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 Cose dell'altro mondo 


 

Cose belle e brutte dal mondo

Giornata internazionale della lingua madre

 

di Oscar Fornaro

 

Pinerolo Indialogo - Anno 7 - N.2 - Febbraio 2016

Il 21 febbraio si terrà la giornata internazionale della lingua madre con l’obiettivo di promuovere la diversità linguistica nonché culturale.

La data riconduce al 21 febbraio del 1952 quando un gruppo di studenti persero la vita protestando al campus universitario di Dhaka contro le autorità pakistane che imponevano la lingua Urdu in tutto il Pakistan anche se la maggior parte della popolazione parlasse il Bengali. Da quel giorno iniziò la lotta per l’indipendenza.

Celebrare questa giornata significa contribuire a sviluppare l’identità culturale nazionale che ha fatto dei bengalesi un popolo che abita in una nazione indipendente. In ricordo di quegli eventi in Bangladesh la sera di tale ricorrenza si celebra una processione guidata dal Primo Ministro e la popolazione con indosso una fascia nera in segno di lutto. Il termine della processione sarà il monumento dedicato ai martiri, lo Shaeed Minar.

 


Il business è pur sempre business /storie

Certamente spinte dalla crisi economica degli ultimi anni le persone con spiccata inventiva si adoperano in tutti i modi nel ricercare dei modi per fare "successo", per fare business.

E quando si parla di business si deve intendere che ogni cosa ed ogni idea è valida per creare denaro. Eccovene alcune.

Un’impresa di traslochi di sole donne. Ci troviamo in Inghilterra dove Emma Lanman, fonda una delle poche, se non l’unica, impresa di traslochi al femminile. Dopo aver abbandonato il corpo dei vigili del fuoco nel 2011, ha realizzato quest’idea partendo da zero. Il successo ha portato le "Van Girls" - così il nome dell’impresa - composto da donne ex poliziotte, militari e vigili del fuoco, non solo col ricevere premi come il Brand Amplifier nel 2014 per la miglior visione di business, o come nello scorso 2015 il Domestic Mover da parte dell’ Alliance of Independent Movers (l’associazione di categoria), ma anche ad essere considerata la più affidabile ditta di traslochi di tutta Londra.

Oppure come nel bar "Shangrila", in Tokyo, dove il proprietario per abbattere i preconcetti sulla base dei quali che per fare le bariste bisogna essere delle ragazze belle e sensuali, dispone nuove regole di selezione. Le cameriere accuratamente scelte sono state tutte oversize, in modo tale da trasmettere a tutti i giovani giapponesi "in carne" di affrontare il rapporto con il proprio corpo in modo positivo.

O come i nuovi bastoni per i selfie inventati da un giovane che si fa chiamare su internet Mansun. Per evitare ai più timidi di trovarsi in imbarazzo nel farsi i selfie, ha pensato di risolvere il problema creando delle braccia allungabili. Non che queste siano meno ridicole del bastone, ma con questa idea ha avviato un business creando anche un sito in cui spiega come poter realizzare queste braccia giganti.

Per non dimenticare l’invenzione di un’azienda americana che propone un servizio di assistenza per aiutare a lasciare il proprio partner. Le prestazioni sono divise in diversi pacchetti, dai messaggi di addio, alla telefonata, per arrivare a regalare all’ex partner biscotti, vino e videogiochi per affrontare al meglio il superamento della rottura del rapporto.